Docente di Letteratura Italiana
presso l'Università Cattolica

Tel. UniversitÓ: 0039/(0)2/7234.2723
Fax UniversitÓ: 0039/(0)2/7234.2740
Tel. Sede PC: 0039/(0)523/599323
Posta elettronica: pierantonio.frare@unicatt.it

Pubblicazioni

Saggi in Riviste

PIERANTONIO FRARE, Foscolo e Manzoni: rapporti biografici e polemiche testuali, "Rivista di letteratura italiana" XVII, 1 (1999), pp. 29-50.

Il saggio prende in esame i rapporti tra Foscolo e Manzoni, in particolare per quanto riguarda la produzione poetica degli anni tra il 1801 e il 1803. Il confronto tra i testi, appoggiato a considerazioni di ordine metrico, intertestuale, biografico conferma l'esistenza di rapporti diretti tra i due sonetti autoritratto e tra le odi Alla Amica risanata e Qual su le Cinzie cime e induce ad ipotizzare che la direzione di tali rapporti vada da Manzoni a Foscolo e non viceversa, come pi¨ comunemente si ritiene. Qui il germe di quel dissidio tra i due che la nota citazione, nei Sepolcri, di alcuni versi del carme all'Imbonati non valse a sanare, ma anzi inasprý, e che ci Ŕ testimoniato dalla lettera del Foscolo al Trechi del 1816.

The article esplores the relations between Foscolo and Manzoni, with particular emphasis on their poetic production dating from the years between 1801 and 1803. Comparison between the texts of this period, supported by metrical, intertextual and biographic investigations, confirms the existence of direct relations between the two self-portraits sonnets and between the odes Alla Amica risanata and Qual su le Cinzie cime. Additionally, it raises the further hypothesis that the direction of these relations led from Manzoni to Foscolo, rather than viceversa as is more commonly believed. Hence the seed of the rift between the two poets (testified by Foscolo's 1816 letter to Trechi), which the well-known citation, in the Sepolcri, of the lines from the poem to Imbonati, not only failed to heal but indeed exacerbated even further .

Versione completa del saggio